Crea sito

Juventus, battuti sfortuna e un grande Sassuolo

All’allianz Stadium la formazione di Andrea Pirlo vince 3-1 contro un ottimo Sassuolo, in 10 tutto il 2° tempo, MA perde McKennie e Dybala per infortunio

La Juventus in divisa blu, per esigenze di sponsor tecnico e il Sassuolo, in completa tenuta bianca, si affrontano in una sfida d’alta classifica come mai era accaduto prima.

In avvio le due formazioni di studiano con i neroverdi di De Zerbi senza timori reverenziali e gli uomini di Pirlo a rendersi pericolosi con uno stacco aereo di Cristiano Ronaldo e gli inserimenti dell’americano McKennie a mettere in difficoltà la difesa emiliana.

Ma al 18′ quando si dice “Piove sul bagnato” lo statunitense è costretto a lasciare il campo sostituito dal gallese Ramsey che avrebbe dovuto osservare un turno di riposo. Da verificare le condizioni di McKennie che speriamo non debba aggiungersi alla lista degli indisponibili in vista della sfida di domenica prossima contro l’Inter.

Il 1° tempo scivola via con la Juventus che non riesce a rendersi pericolosa e il Sassuolo, ben disposto in campo, a fare la sua partita molto accorta, ma pronto a pungere in ripartenza. Al 42′ grandina sul bagnato con l’infortunio a Paulo Dybala e un minuto più tardi con un fallaccio di Obiang su Chiesa che viene espulso con l’intervento del Var.

I bianconeri avrebbero anche l’occasione per passare in vantaggio prima con Demiral, liberato da un tacco di Bonucci e successivamente con un duetto da censura tra Kulusevski e Ramsey che indugiano a porta praticamente vuota e vanificano un banale vantaggio in chiusura di tempo.

La ripresa parte senza Bentancur (malissimo anche stasera), sostituito da Rabiot e con un’occasione d’oro clamorosamente divorata dal gallese Ramsey che ancora una volta sceglie di cincischiare davanti a Consigli. Il gol arriva al 50′ dall’uomo che più di ogni altro lo meritava, per la stagione incredibile che sta disputando: Danilo Luiz da Silva.

Al 57′ il Sassuolo perviene al pareggio con una giocata collettiva finalizzata da Defrel che col controllo a seguire si libera di Bonucci e di destro batte Szczesny. Juventus che nonostante l’uomo in più non riesce ad imporsi e le defezioni, seppur importanti, non possono valere come scusa.

Al 73′ un’occasione colossale per il 7 bianconero, che liberato da un assist pazzesco di un ottimo Kulusevski, spara addosso al portiere avversario. Nonostante un eccellente Sassuolo, che in 10 dipinge calcio, la Juventus trova il 2-1 all’81’ grazie al gallese che servito da Frabotta insacca da due passi. La chiude CR7, che servito dal migliore in campo Danilo, batte Consigli in diagonale.

La squadra di Pirlo fa bottino pieno ma non ha disputato una buona partita. Dietro è mancata la presenza importante di de Ligt mentre in mezzo al campo manca ancora qualcosa. Davanti, nonostante la rete a tempo scaduto Ronaldo è parso in evidente debito d’ossigeno.

Nota di merito per Danilo, stagione cdin qui pazzesca, e per Kulusevski che è entrato con forte impatto sul match. Domenica super sfida a San Siro contro l’Inter e servirà tutta un’altra Juventus.

Pubblicato da Luca Gramellini

Scrivere è sempre stata una passione. Essere apprezzati dipende da noi stessi ma resta un privilegio. Non smettete mai di cullare i vostri sogni. Credeteci sempre e lottate per raggiungerli. Credete in voi stessi. I sogni si avverano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.