Crea sito

Juventus sempre più nel segno di Morata

Alla Puskas arena la JuventuS sotto una pioggia battente vince 4-1 un match senza storia

Dopo la convincente vittoria di Cesena contro lo Spezia alla Juventus serviva confermare ulteriori progressi nell’approccio alla gara e nel gioco. C’era, tra le altre cose, da riscattare la sconfitta casalinga della settimana scorsa contro il Barcellona.

Il ritorno di Chiellini, la cui sola presenza ha sempre un impatto importante dal punto di vista dell’esperienza, e la continuità realizzativa di Alvaro Morata (6 gol nelle ultime 6 partite con la Juve) sono le note salienti di un 1° tempo giocato sotto il diluvio di Budapest.

Le condizioni psicofisiche di Cuadrado e Danilo unitamente alla verve e intraprendenza di Chiesa sono le altre note liete che arrivano dal fronte bianconero anche questa sera in veste arancione.

Serviva una vittoria e a Pirlo servivano indicazioni che, al netto di un avversario piuttosto mediocre, sono comunque arrivate. Era fondamentale un clean sheet, e qui il gol al 90′ di Boli non farà piacere al mister, così come ritrovare un po’ di morale in Dybala.

È mancato il gol di Cristiano Ronaldo e in un sonoro 1-4 l’assenza nel tabellino delle marcature di CR7 fa decisamente notizia. Il Ferencvaros sarebbe stata la vittima numero 33 in Champions League, ma ci sarà sempre la gara di ritorno a Torino il 24 novembre per aggiornare la serie dei suoi straordinari numeri e record.

Ora testa a domenica per il big match contro la Lazio dell’ora di pranzo. Lì sarà tutta un’altra storia.

Pubblicato da Luca Gramellini

Scrivere è sempre stata una passione. Essere apprezzati dipende da noi stessi ma resta un privilegio. Non smettete mai di cullare i vostri sogni. Credeteci sempre e lottate per raggiungerli. Credete in voi stessi. I sogni si avverano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.