Crea sito

La Juventus continua la sua rincorsa

Allo stadio marassi la Juventus batte la Sampdoria per 2-0 grazie ai gol di chiesa e Ramsey

Sotto la pioggia battente di Genova la Juventus, schierata da Pirlo nel segno della continuità, prova subito ad indirizzare il match con un palleggio fluido e di personalità. In vista dei numerosi impegni ravvicinati gioca Chiellini e riposa de Ligt, mentre a centrocampo confermatissimo il quartetto McKennie, Bentancur, Arthur e Chiesa.

Nei primi 20′ è una buona Juventus, padrona del gioco e preparata a dovere per questo match in cui Ranieri ha scelto una linea a 5 per impedire ai bianconeri gli inserimenti sulle fasce. Proprio al 20′ una bellissima azione centrale RonaldoMorataChiesa vale il vantaggio bianconero col 5° gol dell’ex viola.

Il gol sveglia la Samp che prova a gestire meglio il pallone e a rendersi pericolosa esponendo il fianco alle pericolose ripartenze avversarie che però Cristiano Ronaldo & co. non riescono a gestire al meglio. Dopo qualche minuto di pausa Arthur e Bentancur riprendono in mano le redini della situazione togliendo qualsiasi dubbio sulla bontà di questo centrocampo. Al 39′ CR7 ci prova da fuori, ma Audero gli dice di no e dopo un 1′ lo stesso portoghese non riesce ad aggirare il portiere avversario ea trovare il raddoppio.

Il 1° tempo si chiude con la Juve padrona del match per larghissimi tratti e con una performance di squadra di alto livello il cui unico neo resta quello di non riuscire a chiudere le partite.

L’inizio della ripresa è segnato da un brutto scontro aereo AugelloCuadrado per il quale il doriano ha la peggio ed è costretto a proseguire visibilmente fasciato. Al 54′ Bonucci si perde Quagliarella che batte verso Szczesny, ma è Chiellini a metterci una grossa pezza.

È una Sampdoria più determinata, quella della ripresa, la Juventus cerca di contenere le sfuriate blucerchiate che fruttano calcio d’angolo in serie e dopo il primo quarto d’ora torna prova a tornare a gestire meglio il pallone.

Ma è la Sampdoria la squadra che più dà l’impressione di arrivare alla segnatura mettendo sotto i bianconeri che vivono su qualche ripartenza ma senza continuità. Gli uomini di Pirlo sembrano aver smarrito le certezze della prima frazione di gioco.

Bentancur, ammonito nel 1° tempo e quindi squalificato per il big match contro la Roma della settimana prossima, lascia il campo a Rabiot, così come Morata cede spazio a Bernardeschi. Pirlo prova a rianimare una squadra decisamente irriconoscibile con tutti i cambi a sua disposizione con risultati rivedibili.

La Samp nonostante gli sforzi profusi non riesce a coronare la rincorsa e subisce il raddoppio della Juventus, oggi in maglia arancione, grazie ad una ripartenza esemplare avviata da un lancio di Ronaldo per Cuadrado che, solo davanti al portiere blucerchiato, serve Ramsey per l’appoggio a porta vuota.

La Juventus continua la sua rincorsa alla vetta della classifica.

Pubblicato da Luca Gramellini

Scrivere è sempre stata una passione. Essere apprezzati dipende da noi stessi ma resta un privilegio. Non smettete mai di cullare i vostri sogni. Credeteci sempre e lottate per raggiungerli. Credete in voi stessi. I sogni si avverano.