Crea sito

La Juventus riparte con un poker all’Udinese

Dopo aver chiuso malamente il 2020 la Formazione di Andrea Pirlo rItorna al successo battendo 4-1 l’Udinese

Dopo la debacle interna contro la Fiorentina, la Juventus torna in campo All’Allianzn Stadium contro l’Udinese senza uno dei suoi uomini più in forma: Alvaro Morata, vittima di un risentimento muscolare alla coscia destra che lo terrà fuori per qualche giorno.

Nemmeno il tempo di metabolizzare il fatto di essere nell’anno nuovo che l’Udinese si porta in vantaggio con una classica ripartenza contro cui la difesa bianconera di questi tempi nulla può. Ci pensa il Var a richiamare Giacomelli per un lieve fallo di mano sulla fase iniziale dell’azione.

Dopo il gol annullato gli uomini di mister Gotti non riescono più a imbastire un’azione pericolosa ma la Juventus, pur gestendo per larghi tratti il pallone, non riesce a fare molto di più. Tutto questo sino al 30′ quando un’ingenuità di De Paul, che si fa soffiare il pallone da Ramsey, innesca la rabbia di gol dell’alieno Cristiano Ronaldo che fa centro con un potente diagonale.

Bianconeri che dopo il vantaggio provano a legittimare il risultato e ci vanno vicini grazie a un bellissimo duetto McKennie-Ramsey sventato dal portiere ospite Musso. Il 1° tempo si chiude col vantaggio di 1-0 per la formazione di Andrea Pirlo che pare però ancora molto lontana dalla squadra che lo stesso mister vorrebbe vedere in campo. Manovra poco fluida che senza un Morata là davanti viene maggiormente evidenziata.

La ripresa parte subito col botto firmato Federico Chiesa al 49′, che servito sulla corsa da CR7, piazza un diagonale sul quale nulla può l’esterno difensore avversario. Passano 2′ e Ramsey troverebbe il 3-0 che però il Var annulla per un lieve tocco col braccio quando il gallese era a terra.

L’Udinese prova a rimettere il naso avanti, ma la Juventus di questo 2° tempo ha un altro piglio e grazie ad una palla intercettata da un ottimo Bentancur che serve Ronaldo che in diagonale non sbaglia la rete del 3-0, realizzando così il suo gol numero 14 in campionato. Al 90′ il gol ospite che nega il clean sheet ai bianconeri di casa a cui risponde immediatamente Paulo Dybala che speriamo possa ritrovare spinta e morale da questa marcatura.

Del match di questa sera, oltre all’indiscutibile Cristiano Ronaldo, da sottolineare le prestazioni più che positive di Chiesa, Bentancur e Ramsey e quelle meno positive di Dybala, ancora un po’ fuori dagli schemi, nonostante la rete del 4-1, e de Ligt meno pulito e sicuro dei suoi standard abituali. Male anche Alex Sandro il peggiore dei suoi.

Per Pirlo era fondamentale ritrovare tre punti e morale. Adesso testa a San Siro dove servirà la partita perfetta contro un Milan in salute e in grande fiducia.

Pubblicato da Luca Gramellini

Scrivere è sempre stata una passione. Essere apprezzati dipende da noi stessi ma resta un privilegio. Non smettete mai di cullare i vostri sogni. Credeteci sempre e lottate per raggiungerli. Credete in voi stessi. I sogni si avverano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.