Crea sito

La Juventus vince la Supercoppa Italiana

Al mapei Stadium la Juventus vince la sua Nona Supercoppa Italiana battendo il Napoli per 2-0

Col rientro di Cuadrado, negativo al doppio tampone, Pirlo opta per lo spostamento sulla fascia mancina della coppia DaniloChiesa, con lo statunitense McKennie a fare il pendolino tra l’out destro nella fase difensiva e la trequarti centrale in fase di possesso.

Il primo quarto d’ora è di chiara marca bianconera grazie ad un ottimo giro palla e capacità degli uomini di Pirlo di coprire il campo. Il Napoli prova a mettere il naso avanti intorno al 20′ e con una punizione di Insigne consente a Szczesny di toccare il pallone con le mani.

La squadra di Gattuso prende fiducia e il match cresce di intensità e livello. McKenny, Bentancur e Arthur rappresentano tutto un altro volto di questa Juventus e benché ci sia ancora molto lavoro da fare sembra la strada giusta su cui insistere.

Al 28′ Demme “apparecchia” per Lozano che di testa da 4 metri si vede negato un gol già fatto da un intervento miracoloso, nel vero senso della parola, dal portiere bianconero. La Juventus risponde con la ripresa delle redini del gioco sino al 39′ quando con Cristiano Ronaldo va vicino all’incrocio dei pali con un tiro dal limite sinistro dell’area di rigore.

Il 1° tempo, che si chiude a reti inviolate, riporta alla luce una prestazione molto positiva di Cuadrado che nel periodo di positività al Covid sembra non esserci mai fermato.

La ripresa comincia con Bernardeschi al posto di Chiesa, dolorante alla caviglia colpita nel match col Sassuolo, e il carrarese dopo pochi secondi spreca una clamorosa opportunità sotto porta.

È la Juve a condurre il gioco e a provare con più decisione di fare suo il match e al 63′ prima va vicino al vantaggio su una deviazione sotto porta di Manolas e dall’angolo seguente passa grazie alla rete del solito CR7. Per Ronaldo gol n. 20 in stagione e n. 760 in carriera.

Nella Juventus Cuadrado, probabilmente il migliore, continua a imperversare sulla sua fascia ben coadiuvato da un McKennie sempre più positivo ed equilibratore del centrocampo. Kulusevski avrebbe sul suo sinistro la palla per provare il raddoppio, ma un eccesso d’attesa consente a Mario Rui il giusto contrasto.

Al 78′ Valeri, coadiuvato da var, assegna un calcio di rigore sacrosanto per fallo di McKennie su Mertens, da poco entrato, ma Insigne calcia a lato con Szczesny spiazzato. Bentancur, malissimo domenica a San Siro, recupera una quantità industriale di palloni e gioca una partita di nuovo ad alti livelli nonostante tra lui e l’occasione da gol persista un rapporto davvero pessimo.

Negli ultimi minuti Gattuso spende tutte le sue cartucce gettando nella mischia anche Llotente e Politano per un Napoli a trazione totalmente anteriore. Il match arriva in fondo con un ultimo miracolo di Szczesny prima del raddoppio firmato Morata e con la Juventus e Pirlo che possono festeggiare il 1° trofeo stagionale. La PS5Supercup è a tinte bianconere.

Per la Juventus è la vittoria numero 9 del trofeo. Cuadrado il migliore in campo.

Pubblicato da Luca Gramellini

Scrivere è sempre stata una passione. Essere apprezzati dipende da noi stessi ma resta un privilegio. Non smettete mai di cullare i vostri sogni. Credeteci sempre e lottate per raggiungerli. Credete in voi stessi. I sogni si avverano.